domenica 5 giugno 2016

Muoio dalla voglia di conoscerti

Salve a tutti, lettori!
Come state? Avete letto qualcosa di interessante nell'ultimo periodo?
Io sì, proprio il romanzo di cui mi accingo a parlarvi.

Titolo: Muoio dalla voglia di conoscerti
Autore: Aidan Chambers
Prezzo di copertina: 13 euro
Casa editrice: Rizzoli - Best Bur
Trama: Che cos'hanno in comune un vecchio e un ragazzo sconosciuti l'uno all'altro? Quando il vecchio in questione, uno scrittore, voce narrante di questo romanzo, incontra per la prima volta il goffo e guardingo Karl proprio non ne ha idea. Lo scoprirà vivendo la nascita di un'amicizia a sorpresa, fatta di scambi e di silenzi, di somiglianze e differenze. Karl ha bisogno dello scrittore perché gli scriva una lettera destinata alla ragazza del suo cuore, Fiorella, grande lettrice e grafomane che esige da lui parole messe su carta. Lo scrittore ancora non lo sa, ma ha bisogno di Karl per uscire da un isolamento che rischia di ucciderlo.





Muoio dalla voglia di conoscerti è la storia di Karl, un ragazzo con un brutto rapporto con la scrittura, perché dislessico che chiede aiuto ad uno scrittore. Un aiuto per delle lettere di risposta che Fiorella, la sua ragazza, gli ha richiesto.
Fiorella non sa di questo problema di Karl, perché il ragazzo è molto riservato, anche e soprattutto perché è rimasto colpito dalla morte del padre.

E' bello vedere come due persone agli antipodi, Karl e lo scrittore, diventino così tanto amici, e in grado di aiutarsi l'un l'altro. Il legame forte tra i due nasce soprattutto a causa del dolore e della mancanza.
Karl ha perso suo padre, e lo scrittore il suo vero amore, sua moglie.

L'amore per l'arte in ogni sua sfumatura è il motore di questo romanzo.

Credo che questo sia uno dei romanzi che parlano d'adolescenti nel modo più veritiero possibile. Il personaggio di Fiorella, così come quello di Karl, vengono descritti con i loro pregi e i loro tanti difetti, che ognuno di noi ha.

Vengono, inoltre, delineati due tipi d'amore, anch'essi agli antipodi, quello tra Karl e Fiorella, e quello tra lo scrittore e sua moglie.
Il primo un amore fatto di maschere, segreti, amore dal punto di vista fisico, e di quanto in realtà conti davvero l'aspetto esteriore in una relazione adolescenziale.
Il secondo, un amore fatto di ricordi e di mancanze. Un amore più puro e semplice.

La storia di un adolescente, vista attraverso gli occhi di uno scrittore sessantenne, raccontata in modo schietto e diretto.


Davvero emozionante, e coinvolgente. Consigliato ad un pubblico più o meno giovane.


Nessun commento:

Posta un commento